E-mail
info@nicoloterminio.it
Telefono
Via Barbaroux, 9
10122 Torino
Come calmare l'ansia

Come calmare l'ansia

Per calmare l’ansia è necessario ricongiungersi con la propria verità

L’ansia infatti può essere considerata come il segnale con cui il nostro inconscio ci indica che ci stiamo allontanando dalla nostra verità.

Quando pensiamo alla parola verità non dobbiamo subito pensare a un messaggio o a un testo più o meno articolato. Per calmare l’ansia la verità con cui bisogna ricongiungersi è innanzitutto una verità emotiva.

Calmare l'ansia

Per calmare l’ansia occorre sintonizzarsi con la propria verità interiore, bisogna concedersi il tempo di sostare con le sensazioni e le emozioni che si provano e con i pensieri e le immagini che affiorano nella propria mente.

Per calmare l’ansia è necessario innanzitutto abbandonare un atteggiamento di controllo perché più cerchiamo di dominare l’ansia e più abbiamo la sensazione di sentirci impotenti di fronte a qualcosa che ci sfugge.

Per calmare l’ansia occorre rovesciare il paradigma del controllo e aprirsi alla possibilità di essere recettivi verso ciò che si sente e ciò che si sta vivendo. Ecco perché all’interno dei percorsi psicoterapeutici possono essere introdotte delle pratiche di meditazione per calmare l’ansia.

Attraverso le pratiche di meditazione ciascuno può sviluppare una connessione con la propria condizione soggettiva mettendo tra parentesi i propri filtri nevrotici, cioè tutta quelle serie di interpretazioni che scattano in automatico e travisano il senso di ciò che si sta provando.

L’ansia è un messaggio dell’inconscio che indica al soggetto il compito di ascoltarsi evitando di precipitarsi in interpretazioni predefinite. L’ansia richiede il coraggio di sostare nel proprio vissuto senza abbinare subito ciò che si prova a un significato.

L’ansia emerge come un sintomo che ci rimanda alla necessità di riscoprire l’apertura verso noi stessi. Possiamo allora comprendere perché il lavoro psicoterapeutico possa permettere di calmare l’ansia: nel lavoro psicoterapeutico si matura la capacità di sciogliere le proprie abitudini mentali, cioè vengono elaborate le ragioni per cui certe interpretazioni distorte e nevrotiche si sono consolidate nella propria vita. E si tratta anche di capire in che modo certe interpretazioni o certi comportamenti siano diventati una soluzione per problemi antichi. Le abitudini nevrotiche esprimono il consolidamento di un atteggiamento che all’origine può essere sembrato risolutorio  ma che nel suo perpetuarsi è diventato soltanto la ripetizione di una rigidità del proprio modo di vivere o addirittura, in casi più gravi, del proprio carattere.

Il lavoro psicoterapeutico permette di ritrovare una maggiore flessibilità e di dare fiducia a un modo nuovo di rivolgersi a sé stessi. È a partire da questa fiducia maturata in una psicoterapia che ci si potrà finalmente calmare quando compare l’ansia, perché l’ansia sarà un fedele richiamo per fermarsi e riprendere ad ascoltarsi.

 

Tags: ,
Psicoterapeuta Torino
Nicolò Terminio, psicoterapeuta e dottore di ricerca, lavora come psicoanalista a Torino.
La pratica psicoanalitica di Nicolò è caratterizzata dal confronto costante con la ricerca scientifica più aggiornata.
Allo stesso tempo dedica una particolare attenzione alla dimensione creativa del soggetto.
I suoi ambiti clinici e di ricerca riguardano la cura dei nuovi sintomi (ansia, attacchi di panico e depressione; anoressia, bulimia e obesità; gioco d’azzardo patologico e nuove dipendenze) e in particolare la clinica borderline.

PROFILO SCIENTIFICO ››
CONTATTI ››

Nuove pubblicazioni

Video

nicolo-terminio-psicologo-psicoterapeuta-torino.png
Contatti
Via Barbaroux, 9
10122 Torino

info@nicoloterminio.it

+39 011 0437843

© 2024 Dott. Nicolò Terminio
Psicoterapeuta Psicologo Torino
P. IVA 01754780854

sitemap  privacy  cookie  seo