E-mail
info@nicoloterminio.it
Telefono
Via Barbaroux, 9
10122 Torino

Interviste

Raffaele Avico - Il Foglio Psichiatrico, 13 aprile 2020
 
La lettura di un libro come L’uomo senza inconscio è, per forza di cose, una lettura lenta. Richiede un lavoro parallelo di approfondimento sui concetti che non si percepiscono come chiari. Non è possibile applicare scorciatoie. [...] Abbiamo rivolto a Nicolò Terminio (autore di questo libro di introduzione al lavoro di Massimo Recalcati, attento conoscitore della sua opera e coordinatore di un  gruppo di studio proprio sull’Uomo senza inconscio attivato in epoca pre-pandemia a Torino) qualche domanda sul libro L’uomo senza inconscio.
 
 

Rocco Gumina - Tuttavia, 19 aprile 2020
 
Le conseguenze sociali, economiche, politiche e culturali della diffusione del Covid-19 sembrano accelerare, e quasi materializzare, quel “cambiamento d’epoca” più volte annunciato negli anni scorsi.
Delle caratteristiche e degli effetti di tale periodo, discutiamo con Nicolò Terminio. Psicoterapeuta e dottore di ricerca, Terminio fa parte di Jonas (Centro di clinica psicoanalitica per i nuovi sintomi) e di Divergenze (Associazione per le pratiche della cura e della clinica). Terminio pratica la psicoanalisi nel proprio studio a Torino e online con sedute via Skype.
 
 

Davide D'Alessandro - Il Foglio, 24 settembre 2019
 
Il giovane psicoanalista di formazione lacaniana spiega: “Leggere i Seminari e gli Scritti di Lacan è un’esperienza estremamente coinvolgente perché si entra in contatto con il farsi dell’inconscio. La genialità di Lacan consiste nell’aver elaborato molto prima di tanti altri autori una certa concezione del soggetto e dell’inconscio. Nel panorama della psicoanalisi contemporanea la prospettiva di Lacan trova tantissime risonanze – al di là dei ghirigori e del gergo – nelle formulazioni di autori di primo rilievo”.


Leggi >>

 

Anna Maria Testa - Internazionale, 16 aprile 2018
 
Salgo trafelata sul treno. Il vagone è pieno. Mi tocca fare lo slalom inciampando tra valigie e persone che si incrociano nel corridoio. Trovo il mio posto. Ci sono un soprabito e un bagaglio. Il tavolino è interamente occupato dalle carte, i libri e gli appunti di un tizio che se ne sta a capo chino e scrive, a mano, su un grande foglio.


Cominciamo bene, penso. “Scusi”, sussurro.

Leggi >>

 

Dario D'Elia - Tom's Hardware, 12 ottobre 2015
 
Non siamo cyborg. Eppure dietro a una tastiera, quando ci esprimiamo su Internet, nei forum, nei commenti è spesso la rabbia a dominare. Un sentimento che sembra avere il controllo su tutto. Tuttavia come spiega a Tom's Hardware il dottor Nicolò Terminio, psicoterapeuta e specialista nel settore delle dipendenze e relazioni famigliari, "bisogna dare cittadinanza a tutte le emozioni, lasciare spazio alla coralità".
 
 

Cinzia Cinque - TU STYLE, 5 marzo 2013
 
Ma qual è il nuovo concetto di virilità? La virilità non è più la capacità di dominare la relazione con l’altro sesso, che in questo modo non veniva “riconosciuto”, ma solo assoggettato all’esercizio di padronanza maschile. Per l’uomo di ieri contava la prestazione sessuale, la performance che glorificava la propria immagine. La virilità va invece intesa come capacità di vivere, non di dominare, il rapporto con la donna. L’uomo può essere virile se rinuncia a essere “padrone”.
 
 
nicolo-terminio-psicologo-psicoterapeuta-torino.png
Contatti
Via Barbaroux, 9
10122 Torino

info@nicoloterminio.it

+39 011 0437843

Continuando la navigazione accetti l’utilizzo dei cookies.

Approvo
© 2020 Nicolò Terminio
P. Iva 01754780854
home  sitemap  privacy  cookie  seo