E-mail
info@nicoloterminio.it
Telefono
Via Barbaroux, 9
10122 Torino

Psicoanalisi lacaniana

 Il transfert è una costruzione

Il transfert è una costruzione

Quando un paziente inizia la propria analisi diventa un «analizzante» e non sarà più un «analizzato» o un «analizzando». Il paziente non sarà più un oggetto d’analisi ma un soggetto attivamente coinvolto nella decifrazione del suo stesso dire.

Nei racconti e nei discorsi del paziente emergeranno dei «significanti maître», cioè quei significanti che hanno orientato la sua storia e le configurazioni tipiche delle sue esperienze relazionali. Tuttavia l’articolazione che potrebbe dare una trama a questi significanti non è ancora scritta. Sebbene l’inconscio sia strutturato come un linguaggio, sappiamo che l’inconscio non esiste fino a quando le parole del soggetto non vengono orientate verso un sapere da scoprire. Da questo punto di vista la struttura dell’inconscio è il frutto di una costruzione che viene realizzata durante l’analisi. Si tratta di una costruzione che prende spunto da alcuni significanti che ritornano dal passato e che l’analisi proietta in avanti per far emergere quanto hanno ancora da dire. Il transfert nasce come un movimento[1] di elaborazione che permette di realizzare questo lavoro di costruzione partendo dai significanti maître. Il transfert è un movimento verso un sapere che non si possiede e, ovviamente, chiama in causa anche l’analista.
 
 
 
 

[1] Cfr. M. Recalcati, Jacques Lacan. La clinica psicoanalitica: struttura e soggetto, vol. II, Cortina, Milano 2016.

Per approfondimenti si rimanda al libro Teoria e tecnica della psicoanalisi lacaniana

 
Tags:
nicolo-terminio-psicologo-psicoterapeuta-torino.png
Contatti
Via Barbaroux, 9
10122 Torino

info@nicoloterminio.it

+39 011 0437843

Continuando la navigazione accetti l’utilizzo dei cookies.

Approvo
© 2019 Nicolò Terminio
P. Iva 01754780854
home  sitemap  privacy  cookie  seo