E-mail
info@nicoloterminio.it
Telefono
Via Barbaroux, 9
10122 Torino

Psicoanalisi lacaniana

Quel che accade nel transfert

Quel che accade nel transfert

Il transfert è un’esperienza cruciale per analizzare il rapporto tra significante e godimento in una cura psicoanalitica lacaniana. Il transfert da un lato mostra la dimensione relazionale e dialettica della cura psicoanalitica e dall’altro presenta quel qualcosa che, nell’esperienza di ciascuno, si sottrae ad ogni possibile condivisione. Se definiamo la psicoanalisi come una pratica clinica che si svolge sotto transfert,[1] allora dobbiamo far riferimento a questa binarietà del transfert, altrimenti rischiamo di ridurre quel che accade nel transfert alla ricerca del senso e allo scambio affettivo della relazione di cura.

La posizione peculiare della psicoanalisi lacaniana nel panorama delle psicoterapie psicodinamiche va rintracciata nel dare un certo posto a quel qualcosa di reale che resiste ad ogni metabolizzazione da parte del senso. Senso e reale, significante e godimento vanno considerati come due dimensioni essenziali della cura lacaniana.

Lo stesso Jacques-Alain Miller ci aveva insegnato ad attraversare le diverse tappe dell’insegnamento lacaniano considerando di volta in volta il rapporto che Lacan formulava tra significante e godimento, senso e reale [2].

Percorrendo i binari del transfert possiamo riprendere alcune coppie concettuali tipiche dell’insegnamento lacaniano: inconscio strutturato come un linguaggio e inconscio come pulsazione, amplificazione significante e riduzione al reale, autómaton e tuché, apertura e chiusura del transfert, soggetto supposto sapere e realtà sessuale dell’inconscio, regola fondamentale e oggetto a nel desiderio dell’analista.

 
 
 

[1] Cfr. J.-A. Miller, C.S.T. (1987), in M.T. Maiocchi (a cura), Il lavoro di apertura. Per una strategia dei preliminari, Angeli, Milano 1999, pp. 95-99.    
[2] Cfr. J.-A. Miller (1999), I sei paradigmi del godimento, «La Psicoanalisi», n. 26, 1999, pp. 15-54.

La posizione peculiare della psicoanalisi lacaniana nel panorama delle psicoterapie psicodinamiche va rintracciata nel dare un certo posto a quel qualcosa di reale che resiste ad ogni metabolizzazione da parte del senso. Senso e reale, significante e godimento vanno considerati come due dimensioni essenziali della cura lacaniana.

Per approfondimenti si rimanda al libro Teoria e tecnica della psicoanalisi lacaniana

 
Tags:
nicolo-terminio-psicologo-psicoterapeuta-torino.png
Contatti
Via Barbaroux, 9
10122 Torino

info@nicoloterminio.it

+39 011 0437843

Continuando la navigazione accetti l’utilizzo dei cookies.

Approvo
© 2019 Nicolò Terminio
P. Iva 01754780854
home  sitemap  privacy  cookie  seo