La generatività del desiderio

Legami familiari e metodo clinico

Indice del volume

Anno di pubblicazione: 2011

La proposta concettuale di questo lavoro consiste nel definire le coordinate relazionali e simboliche dell’apertura al desiderio, rintracciando nella trama dei legami familiari i suoi presupposti evolutivi.
Tali presupposti non si configurano però come semplici fattori causali.
L’accesso all’esperienza del desiderio chiama in causa la responsabilità del soggetto che, per vivere in prima persona, deve riformulare e soggettivare la propria storia.
Viene presentata una prospettiva inedita, dove gli studi e le ricerche sul “famigliare” dialogano con le evidenze cliniche della psicoanalisi e della psicopatologia.
Nicolò Terminio, partendo dalla sua attività clinica e di ricerca, propone un vertice di osservazione originale che connette il paradigma relazionale-simbolico con la teoria psicoanalitica lacaniana e la psicopatologia fenomenologica.
Emerge una visione complessa che riesce a coniugare l’attenzione per la singolarità del caso clinico con le esigenze del rigore scientifico.